Giovedì, 28 Ottobre 2021
Cronaca

Fondi a Ryanair, indagati amministratore e dg di Aeroporti di Puglia

Si allarga l'inchiesta sul contratto sottoscritto con la compagnia aerea irlandese: oltre all'ex amministratore Di Paola, nel registro degli indagati ci sarebbero anche gli attuali vertici di AdP

Gli attuali vertici di Aeroporti di Puglia indagati nell'ambito dell'inchiesta della Procura di Bari relativa al contratto sottoscritto da AdP con Ryanair. Nel registro degli indagati, con l'ipotesi di abuso d'ufficio, sono stati iscritti Giuseppe Acierno, amministratore della società che gestisce gli scali pugliesi, il direttore generale Marco Franchini e il direttore amministrativo Patrizio Summo. 

La notizia è stata diffusa oggi dal quotidano La Repubblica, e ripresa da altre testate locali. I nomi degli attuali vertici di Adp si aggiungono così a quello di Domenico Di Paola, ex amministratore della società, al quale sono contestati i reati di falso e truffa: l'ipotesi degli investigatori è che dietro l'accordo con la compagnia aerea irlandese, ufficialmente varato per finanziare la pubblicità della Puglia sul sito di Ryanair, si celi in realtà, più semplicemente, un aiuto economico alla compagnia.

L'indagine che vede coinvolto l'attuale management di AdP - riporta sempre Repubblica - si concentra sulla proroga del primo contratto sottoscritto nel 2009 da Di Paola, firmata nel 2014 e finita nei mesi scorsi al centro di polemiche.

Intanto in mattinata, a margine di un evento organizzato in aeroporto, Acierno, parlando con i giornalisti, ha riferito di aver appreso dalla stampa del suo presunto coinvolgimento nell'indagine, e ha ribadito di essere sempre stato disponibile a fornire informazioni e documenti utili agli accertamenti.
 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fondi a Ryanair, indagati amministratore e dg di Aeroporti di Puglia

BariToday è in caricamento