Giovedì, 29 Luglio 2021
Cronaca

Arresto ex gip De Benedictis, nuovo sequestro di armi: rinvenute in un box a Ruvo

Il locale risulta essere nella disponibilità del caporal maggiore dell'Esercito Antonio Serafino, già colpito da misura cautelare insieme all'ex giudice lo scorso 13 maggio per i reati di porto e detenzione di armi. Indagini in corso per verificare a chi appartengano

Un nuovo sequestro di armi e munizioni è stato effettuato dagli agenti della Squadra mobile di Bari nell'ambito delle indagini coordinate dalla Dda di Lecce che il 13 maggio scorso hanno già portato all'arresto dell'ex gip del Tribunale di Bari, Giuseppe De Benedictis, e del caporal maggiore dell'Esercito, Antonio Serafino.

Le armi sono state rinvenute in un box seminterrato all'interno di uno stabile a Ruvo, risultato nella disponibilità di Serafino. Gli accertamenti rappresentano la prosecuzione delle attività legate al rinvenimento, lo scorso 29 aprile in una villa ad Andria, di un vero e proprio arsenale composto da oltre 200 pezzi.

Nel corso dell'operazione a Ruvo gli investigatori della Squadra Mobile di Bari hanno rinvenuto e sequestrato numerose altre armi, alcune con matricola abrasa o prive di matricola o ancora modificate, tra cui pistole semiautomatiche, pistole lancia razzi, un fucile semiautomatico, una carabina ad aria compressa, pistole revolver, una sciabola e una baionetta. Sequestrate parti di arma (canna, otturatori, cartuccere, caricatori per armi da guerra) e munizionamento di vario calibro, anche da guerra. Tutto il materiale sequestrato si presentava in perfetto stato di conservazione.

Ulteriori accertamenti verranno effettuati sulle armi sequestrate, al fine di verificare di chi fossero nella disponibilità e di stabilire se le stesse siano state utilizzate in precedenti episodi delittuosi.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arresto ex gip De Benedictis, nuovo sequestro di armi: rinvenute in un box a Ruvo

BariToday è in caricamento