Cronaca

Inchiesta su false fatturazioni: due arresti, quattordici gli indagati

La Procura ha notificato i domiciliari a un barese e a un imprenditore di Ceglie Messapica. Un consigliere regionale indagato per ricettazione continuata

Due arresti e 14 indagati: è il bilancio dell'inchiesta della procura di Bari su un presunto giro di fatture per operazioni inesistenti. Ai domiciliari sono finiti un barese, rappresentante legale di tre società e un cittadino di Ceglie Messapica, titolare di 2 imprese individuali, ritenute dalla Procuta aziende 'cartiere'. Tra i 14 destinatari di avviso di conclusione delle indagini c'è anche un consigliere regionale.

Le accuse, per gli indagati, a vario titolo, sono di riciclaggio e ricettazione. L'inchiesta è coordinata dai pm Lino Giorgio Bruno e Federico Perrone Capano.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Inchiesta su false fatturazioni: due arresti, quattordici gli indagati

BariToday è in caricamento