Cronaca

"Gare truccate fornitura disinfettante AqP", i due arrestati non rispondono all'interrogatorio del gip

Donato d'Agostino e Francesco Loliva, rispettivamente amministratore unico nonché rappresentante legale dell'azienda barese 'Chimica D'Agostino' e responsabile del laboratorio interno della società, sono attualmente ai domiciliari

Si sono avvalsi della facoltà di non rispondere Donato d'Agostino e Francesco Loliva, rispettivamente amministratore unico nonché rappresentante legale dell'azienda barese 'Chimica D'Agostino' e responsabile del laboratorio interno della società, nel corso dell'interrogatorio di garanzia davanti al gip del Tribunale di Bari dopo che da martedì sono agli arresti domiciliari con le accuse di turbata liberta' degli incanti aggravata continuata, frode nelle pubbliche forniture continuata e truffa aggravata continuata in danno di Acquedotto Pugliese. 

L'operazione della GdF: due arresti e 13 indagati

Le indagini della GdF, coordinate dai pm Luciana Silvestris e Claudio Pinto,riguarderebbe nove presunte gare truccate tra il 2012 e il 2016, per la fornitura di ipoclorito di sodio destinato alla potabilizzazione dell'acqua mediante falsificazione della documentazione e delle analisi di laboratorio e fornendo in alcuni casi un prodotto con una concentrazione di cloro al di sotto di quella prevista dalla legge. L'inchiesta vede complessivamente indagate 13 persone, tra cui anche funzionari di AqP.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Gare truccate fornitura disinfettante AqP", i due arrestati non rispondono all'interrogatorio del gip

BariToday è in caricamento