rotate-mobile
Lunedì, 16 Maggio 2022
Cronaca

Inchiesta presunti abusi sessuali, il ginecologo Miniello resta ai domiciliarI. rigettato appello della Procura

L'inchiesta coordinata dal procuratore Roberto Rossi, dal l'aggiunto Giuseppe Maralfa e dalle sostitute Grazia Errede e Larissa Catella, vede 16 presunte vittime e 29 episodi contestati

Resta ai domiciliari Giovanni Miniello, il ginecologo barese finito in manette lo scorso 30 novembre poiché accusato di violenza sessuale aggravata nei confronti di due pazienti. Il Tribunale del Riesame di Bari ha infatti bocciato l'appello della Procura che, invece, chiedeva la detenzione in carcere per Miniello.

L'inchiesta coordinata dal procuratore Roberto Rossi, dal l'aggiunto Giuseppe Maralfa e dalle sostitute Grazia Errede e Larissa Catella, vede 16 presunte vittime e 29 episodi contestati. Miniello, tra le varie accuse, avrebbe proposto alle pazienti di intrattenere con loro rapporti sessuali per prevenire il tumore dell'utero.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Inchiesta presunti abusi sessuali, il ginecologo Miniello resta ai domiciliarI. rigettato appello della Procura

BariToday è in caricamento