Lunedì, 14 Giugno 2021
Cronaca

Inchiesta sanità, Decaro respinge le accuse davanti al pm

Il capogruppo del Pd alla Regione Puglia, indagato per concorso in un presunto tentativo di abuso d'ufficio, è stato sentito ieri, su sua richiesta, dal pm Desirè Digeronimo

E' stato interrogato ieri dal pm Desirè Digeronimo il capogruppo del Pd alla Regione Puglia, Antonio Decaro, indagato per concorso in un presunto tentativo di abuso d'ufficio nell'ambito dell'inchiesta che vede coinvolto l'ex assessore Alberto Tedesco, accusato di aver messo in piedi una vera e propria "cupola" in grado di controllare appalti e nomine nella sanità pugliese.

Nel corso dell'interrogatorio, durato meno di un'ora e richiesto dallo stesso indagato, Decaro ha voluto chiarire la sua posizione, respingendo le accuse a suo carico e spiegando di essere stato tirato in ballo sulla base di una intercettazione ambientale perché si trovava nell'ufficio per altre ragioni. in particolare, Decaro è accusato di aver tentato di raccomandare un cugino presentandolo a Tedesco per superare un concorso all'Arpa Puglia.

L'inchiesta sulla sanità pugliese ha portato finora all'iscrizione nel registro degli indagati di 41 persone. Venti di queste, tra cui l'ex assessore Alberto Tedesco, sono accusate di associazione a delinquere.

 

(Ansa)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Inchiesta sanità, Decaro respinge le accuse davanti al pm

BariToday è in caricamento