Cronaca

Operai Bridgestone malati di tumore, nuova inchiesta della Procura

Dopo la richiesta di archiviazione per l'indagine avviata nel 2007, la Procura apre un nuovo fascicolo per accertare l'eventuale rischio di contaminazione da amianto all'interno della fabbrica. Almeno una decina le nuove denunce di ex lavoratori ammalatisi di tumore negli ultimi mesi

Un nuovo fascicolo d'indagine per verificare le condizioni ambientali all'interno dello stabilimento Bridgestone di Modugno. Ad annunciare la decisione è  la Procura di Bari, dopo la richiesta di archiviazione della prima inchiesta già avviata nel 2007 e che non avrebbe portato a risultati penalmente rilevanti.

ll nuovo procedimento, di cui sono titolari il procuratore aggiunto Annamaria Tosto e il sostituto Teresa Iodice, riguarda all'incirca una decina di nuove denunce giunte alla Procura negli ultimi mesi. Si tratta di casi di ex lavoratori dello stabilimento, o loro familiari, che sono morti o si sono ammalati di tumore e asbestosi, una malattia professionale strettamente legata alla contaminazione da amianto e altre sostanze chimiche.

Scopo dell'inchiesta sarà quello di accertare un eventuale nesso causale tra le condizioni di lavoro all'interno dello stabilimento e le malattie contratte dagli operai. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Operai Bridgestone malati di tumore, nuova inchiesta della Procura

BariToday è in caricamento