Cronaca

Acquaviva dice addio a Massimo, Sabrina e Rossella. Folla commossa ai funerali

Centinaia di persone hanno preso parte ieri alle esequie dei tre ragazzi morti nel terribile incidente avvenuto sabato notte sulla Acquaviva-Adelfia

Una folla di mille persone ha riempito ieri in silenzio il sagrato della cattedrale di Acquaviva per l'ultimo saluto a Massimo, Sabrina e Rossella, i tre giovani deceduti nel terribile incidente di sabato scorso, in cui ha perso la vita anche la 52enne Mattea Vita Alfarano, di Rutigliano, i cui funerali si sono celebrati in queste ore. I funerali sono stati celebrati all'esterno della chiesa per permettere a tutti gli acquavivesi di partecipare manifestando alle famiglie solidarietà e vicinanza per la tragedia subita. Toccanti le parole del parroco, don Domenico Giannuzzi, che nell'omelia ha fatto appello ai giovani invitandoli a coltivare speranze e progetti per il futuro, ma anche a vivere il presente, partecipando attivamente ed impegnandosi nella vita della comunità: "Miei cari, - ha detto don Mimmo rivolgendosi ai suoi compaesani - a volte si pensa ai giovani come al futuro di una Città: voi sarete la generazione dei futuri amministratori della nostra città, i futuri parroci, i futuri docenti o imprenditori! Ma non vorrei pensare a voi come un’ipoteca sul futuro: penso che innanzitutto voi siete il presente! Siete il presente del nostro tempo e del nostro spazio. Di voi abbiamo bisogno, non per pensare a una Città che domani sarà vostra, ma per vivere in una Città che oggi vi appartiene e a cui appartenete. Siete il presente di una Città che non può fare a meno dei giovani per essere se stessa: dei loro sogni, dei loro progetti, delle loro insicurezze e dei loro errori".

Poi le tre bare, ricoperte di fiori bianchi, hanno lasciato il sagrato di piazza dei Martiri, seguite dall'applauso e dagli sguardi commossi dei tantissimi concittadini che hanno preso parte alle esequie.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Acquaviva dice addio a Massimo, Sabrina e Rossella. Folla commossa ai funerali

BariToday è in caricamento