Cronaca Santo Spirito

Incidente ferroviario a Santo Spirito, si riaccende la polemica sulla sicurezza

Dopo la morte della 51enne dipendente di Rfi, travolta da un convoglio mentre camminava lungo i binari, si torna a discutere della messa in sicurezza dei passaggi a livello che attravresano il quartiere. Il consigliere Massimo Maiorano: "Il Comune non perda tempo per la realizzazione dei sottopassi"

Realizzare subito le opere previste dal Comune per eliminare i passaggi a livello che attraversano i quartieri di Palese e Santo Spirito. L'incidente ferroviario avvenuto ieri a Santo Spirito, costato la vita alla 51enne Elisabetta Amoruso, riaccende la discussione sulla necessità della messa in sicurezza dei passaggi a livello. Rinviata per ora l'ipotesi dell'interramento dei binari - per il quale sarebbero necessarie ingenti risorse al momento non disponibili - il Comune ha annunciato, proprio pochi giorni fa, la realizzazione di una serie di sottopassi ciclopedonali che permetteranno di evitare l'attraversamento dei binari. Opere che, sollecita in una nota il consigliere comunale Pd Massimo Maiorano, occorre ora realizzare con la massima urgenza.

"L'impegno preso da parte  dall’ Amministrazione Comunale e della Regione Puglia di voler realizzare nell’ immediato le opere alternative, (più volte da me auspicate ) quali sottovia ciclopedonabili come quelli realizzati lato Sud (vedi fermata Marconi )  e cavalcavia o sottovia per autoveicoli e la chiusura totale dei passaggi a livello  - scrive in una nota Maiorano - si concretizzi con la massima urgenza, ma credo che possa essere fatto anche con una procedura di urgenza, perchè i tempi biblici della macchina burocratica non possono lasciare ancora nello stato attuale una situazione così pericolosa, il tempo perduto deve essere recuperato da chi ha il potere di farlo. Ho appreso con piacere che nella Conferenza Stampa in Regione sulla messa in sicurezza dei centri abitati in prossimità dei passaggi a livello di Palese Santo Spirito tali opere siano in programma.Spero che l'avvio delle stesse sia prioritario nelle intenzioni delle Istituzioni preposte".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incidente ferroviario a Santo Spirito, si riaccende la polemica sulla sicurezza

BariToday è in caricamento