Incidente alla piattaforma Eni, la testimonianza dell'operaio ferito: "Colpito dal gancio della gru, salvato dal casco"

Le parole del 47enne di Mola rimasto coinvolto nell'incidente avvenuto sulla piattaforma al largo di Ancona: le sue condizioni non sono gravi

I vigili del fuoco sulla piattaforma Eni ad Ancona

Colpito alla testa da qualcosa di grosso, forse il gancio della gru. A salvargli la vita è stato il casco che indossava. Cerca di ricostruire i momenti dell'incidente, l'operaio 47enne di Mola di Bari rimasto ferito ieri nell'incidente avvenuto al largo di Ancona, sulla piattaforma Eni Barbara F.

Le sue condizioni sono buone e stabili, le ferite riportate meno gravi rispetto a quelle dell'altro collega rimasto ferito, un 52enne di Catania. Un terzo operaio, un 63enne abruzzese che era nella cabina di pilotaggio della gru precipitata in acqua, è invece deceduto.

La testimonianza dell'uomo è stata raccolta da AnconaToday: "E’ successo tutto in un secondo, il tempo di alzare lo sguardo per capire che cosa stesse succedendo, poi ho sentito un colpo in testa. Da lì non ricordo più nulla. Secondo me sono stato colpito dal gancio della gru che in quel momento era sulla piattaforma, che poi mi pare sia caduta in mare, forse prima sulla barca e poi in mare, ma non ne sono sicuro. In linea di massima sto bene". "Non mi ricordo molto di quello che è successo - prosegue - Da quello che ricordo io ero sulla barca insieme all’altro collega. Quando mi sono ripreso, ho chiesto solo quanti eravamo in quella barca, se in 2 o 3 perché ho capito subito che era successo qualcosa di grave". "Da quello che mi hanno detto i medici mi è andata fin troppo bene perché portavo il casco. Credo e spero che mi abbia salvato la vita. Questo è il primo incidente del genere, ma il casco c’è sempre. Si vede che oggi doveva andare così". 

Intanto, per far luce su quanto accaduto, la Procura di Ancona ha aperto un fascicolo di indagine a carico di ignoti con l'ipotesi di omicidio colposo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Puglia resta 'zona arancione', la decisione del ministro Speranza: misure confermate

  • Dagli spostamenti tra regioni ai cenoni (vietati), il nuovo Dpcm e le misure al vaglio per Natale

  • Muore a 53 anni l'avvocata Antonella Buompastore, ex proprietaria del Kursaal Santa Lucia

  • Asfalto viscido per la pioggia, auto si ribalta e finisce fuori strada: muore 19enne

  • Bari, smantellato traffico internazionale di droga: 15 arresti, sequestri di beni per 3,5 milioni

  • Folle inseguimento a 120 km/h per le strade di Carbonara: arrestato pregiudicato 33enne

Torna su
BariToday è in caricamento