menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Fiori apposti da 'Ciao Vinny' nel corso di una manifestazione (Foto di repertorio)

Fiori apposti da 'Ciao Vinny' nel corso di una manifestazione (Foto di repertorio)

Antonella e Carmine, vite spezzate. Il dolore di 'Ciao Vinny': "Vicini alle famiglie"

L'associazione che aiuta le vittime della strada esprime il proprio cordoglio verso i due tragici incidenti di ieri a San Giorgio e su via Amendola: "Usare cinture e casco. Incontreremo sindaco e comandante vigili"

Due tragici incidenti in un lunedì maledetto: prima Antonella Giada Quintavalle, 21 anni, deceduta dopo uno schianto a San Giorgio, quindi il 21enne Carmine Sibilano, morto ieri sera tra via Amendola e via Omodeo. Nel giorno dopo, tra indagini delle Forze dell'Ordine e dolore di familiari e amici, l'associazione 'Ciao Vinny', da anni al fianco delle vittime della strada, esprime il proprio cordoglio e vicinanza ai cari dei due giovani: "Oggi - scrivono gli attivisti su Facebook - ognuno di noi ha una colpa. Siamo colpevoli di non raccontare abbastanza i pericoli della strada, colpevoli di non parlare ai giovanissimi, di non fargli comprendere che non sono invincibili. Non lo è nessuno di noi. Non lo siamo quando ci mettiamo alla guida dopo aver bevuto, quando non usiamo gli auricolari, quando non indossiamo un casco omologato e quando non mettiamo le cinture di sicurezza. Non lo siamo persino quando seguiamo perfettamente le regole del codice della strada perché qualcuno decide di non farlo". 

"Per questo - prosegue 'Ciao Vinny' - non possiamo abbassare la guardia. Non dobbiamo farlo mai. Ogni parola può trasformarsi in un piccolo miracolo, può salvare una vita. E questa per noi resta una vittoria. Incontreremo il sindaco Antonio Decaro e il comandante della polizia municipale Nicola Marzulli. Insieme coordineremo una serie di iniziative per rendere le nostre strade più sicure e per incentivare l'uso del casco e delle cinture. Ci aspetta una battaglia lunga ma noi saremo in prima linea per combatterla. Tutti insieme perché solo così si possono vincere le battaglie. Intanto la fondazione Ciao Vinny si stringe intorno alle famiglie dei due giovani e al loro dolore che oggi sentiamo un pò anche il nostro".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Lolita Lobosco, Bari in tv è bellissima ma sui social piovono critiche:"Quell'accento una forzatura, noi non parliamo così"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento