Incidenti stradali

Incidente tra Bisceglie e Corato: furgone finisce contro un muretto, morti due fratelli. Automobilista positivo all'alcol test: arrestato

Lo schianto sulla provinciale 85, tra Bisceglie e Corato. A perdere la vita due ultracinquantenni, il cui mezzo è finito contro la recinzione di una villa. Fermato con l'accusa di omicidio stradale il 25enne alla guida dell'altro veicolo coinvolto

Due fratelli, Carmine e Sergio Di Ceglie, di 56 e 53 anni, originari di Bisceglie, sono morti all'alba di domenica in un incidente avvenuto sulla strada provinciale 85 che collega Bisceglie a Corato.

La collisione con l'auto, poi l'impatto contro la recinzione

Le vittime, a bordo di un furgone Iveco Transit, erano dirette in campagna. Secondo una prima ricostruzione dell'accaduto, il furgoncino, che procedeva in direzione Corato, sarebbe entrato leggermente in collisione con una'auto che viaggiava nella direzione opposta. I guidatori avrebbero quindi perso il controllo dei rispettivi veicoli, e l'Iveco ha quindi terminato la corsa schiantandosi contro il muretto di recinzione di una villa. Per i due fratelli non c'è stato nulla da fare. Sul posto sono intervenuti sanitari del 118, vigili del fuoco e forze dell'ordine.

Automobilista arrestato per omicidio stradale: era positivo all'alcol test

Il conducente dell'auto, un 25enne di Corato, è stato sottoposto ad esami tossicologici, come previsto per legge in tali casi. Il ragazzo sarebbe risultato positivo all'alcol test e quindi sottoposto agli arresti domiciliari, con l'accusa di omicidio stradale plurimo.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incidente tra Bisceglie e Corato: furgone finisce contro un muretto, morti due fratelli. Automobilista positivo all'alcol test: arrestato

BariToday è in caricamento