Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Incidenti stradali Gravina in Puglia

Incidente in bici nel sottovia, muore dopo quattro giorni di coma: il dolore di Gravina per Pietro

Il cordoglio della comunità espresso con un post su Fb dal sindaco Alesio Valente: "Oggi Gravina piange un altro suo figlio, vittima di un incidente assurdo". L'uomo, Pietro Pepe, 51 anni, era in coma dallo scorso 20 luglio

"Oggi Gravina piange un altro suo figlio, vittima di un incidente assurdo. Pietro ci ha lasciati dopo essere stato in coma per quattro giorni, senza mai riprendere conoscenza dopo la caduta in bici nel sottovia ferroviario. Alla sua famiglia, l’abbraccio mio e della città intera". Così, con un post sulla sua pagina Facebook, il sindaco di Gravina, Alesio Valente, esprime il cordoglio della comunità per la scomparsa di Pietro (Piero, come lo chiamavano gli amici) Pepe, 51 anni, morto in seguito ad un incidente in bici.

Lunedì scorso, 20 luglio, intorno alle 21, l'uomo aveva riportato una caduta in un sottovia ferroviario della cittadina murgiana. Sull'episodio non si conoscono dettagli ma il 51enne, dopo la caduta, non aveva mai ripreso conoscenza, fino al decesso avvenuto ieri. Tantissimi i messaggi di cordoglio da parte di concittadini, indirizzati alla famiglia nei commenti al post del sindaco Valente: "Piero era una persona umile, disponibile e molto solare in tantissimi ricorderanno il suo sorriso", scrive qualcuno, "Un bravo lavoratore una bella persona", fa eco qualcun altro. Tra i commenti, anche quelli di chi chiede chiarezza su ciò che può essere successo quella sera: "Un amico che le bici le conosceva benissimo - scrive un'amica di famiglia - e sapeva come salvarsi da un pericolo stupido come la bici, ora vi chiedo se qualcuno ha visto la dinamica che ce la dicano perché noi non ce ne facciamo una ragione, non si può morire in questo modo atroce, chi sa parli".

(foto di repertorio)
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incidente in bici nel sottovia, muore dopo quattro giorni di coma: il dolore di Gravina per Pietro

BariToday è in caricamento