menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto di repertorio

Foto di repertorio

Incidente sulla provinciale per Spinazzola, muoiono fratello e sorella di Gravina

Il tragico schianto nella mattinata di domenica. Vittime una ragazza di 16 anni e il fratello di 13: l'auto a bordo della quale viaggiavano con i genitori e un'altra sorella, si è scontrata con un pulmino nei pressi di un incrocio

Domenica di sangue sulle strade della Murgia. In mattinata due ragazzini di Gravina, Vincenzo e Rossella Calabrese, fratello e sorella di 13 e 16 anni, sono morti in un tragico scontro avvenuto sulla provinciale 230, che collega il centro murgiano a Spinazzola.

LO SCHIANTO - I due ragazzi viaggiavano a bordo della loro auto insieme ai genitori e ad un'altra sorella, diretti a Spinazzola, per il pranzo domenicale a casa dei nonni paterni. All'altezza dell'incrocio con la strada che porta a Minervino, il terribile schianto: l'utilitaria si è scontrata con un furgoncino, con a bordo dei giovani, alcuni dei quali rimasti feriti.  Ancora da chiarire le cause dell'incidente. L'auto si è ribaltata più volte, terminando la corsa in un campo a lato della strada. Nel terribile impatto la ragazza di 16 anni è deceduta sul colpo, sbalzata fuori dall'abitacolo. E' morto invece nel pomeriggio il fratellino 13enne, trasportato in elicottero all'ospedale di Foggia. Sono rimaste ferite la madre dei ragazzi, ed un'altra sorella, gemella del 13enne. Illeso e sotto shock il padre, che era alla guida dell'autovettura. Sul posto sono intervenuti gli operatori del 118 con ambulanze da Spinazzola, Gravina, Corato, Andria, Poggiorsini e Minervino, vigili del fuoco e carabinieri di Spinazzola, ai quali sono affidate le indagini per ricostruire l'accaduto.

GRAVINA, LUTTO CITTADINO E LUMINARIE SPENTE - Questa mattina il sindaco di Gravina, Alesio Valente, ha deciso di proclamare il lutto cittadino. Il Comune, inoltre, concorrerà alle spese per i funerali. Nel provvedimento firmato dal sindaco si ordina «il lutto cittadino in concomitanza con la celebrazione dei funerali, nella giornata del 15 dicembre 2015 fino alla conclusione delle esequie e comunque fino alle ore 16, con esposizione nelle sedi comunali delle bandiere a mezz’asta». É stata inoltre disposta, a partire dalla firma dell’ordinanza e dunque da subito, «fino alla conclusione delle esequie e comunque fino alle ore 16 del 15 dicembre 2015, la sospensione di tutte le manifestazioni natalizie in calendario». Contestualmente, si procederà allo spegnimento delle luminarie pubbliche, mentre gli enti religiosi sono stati invitati «alla sospensione delle iniziative di carattere civile eventualmente programmate», con esortazione «a cittadini, titolari di attività commerciali ed associazioni tutte a esprimere la loro partecipazione al lutto cittadino mediante la sospensione di ogni attività in concomitanza con la celebrazione dei funerali». Appello al quale il sindaco aggiunge una personale sollecitazione: «Sono certo che Gravina darà una risposta di cuore, facendo sentire il suo amore. Confido che alle decisione adottate dall’amministrazione comunale altre se ne aggiungeranno, magari lasciando spente per un giorno le luci che addobbano balconi e finestre, in segno di condivisione di un dolore troppo grande, smisurato, infinito».

WEEKEND DI SANGUE - Sempre sulla Murgia, nella notte tra sabato e domenica, si è registrato un altro incidente mortale, nei pressi di Minervino Murge. Vittima un bimbo di nove anni, che viaggiava a bordo di un'auto, finita fuori strada per cause ancora da acccertare. Due terribili incidenti, quelli di domenica, verificatisi a poche ore di distanza da un'altra tragedia della strada, quella avvenuta sabato pomeriggio nel brindisino, in cui hanno perso la vita cinque persone, tra cui una bambina.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Vaccini Covid, Lopalco: "Con limiti ad Astrazeneca dosi non utilizzabili per soggetti fragili, ecco perché somministrazioni ad altre categorie"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento