menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Strage ferroviaria Andria-Corato, concluse le indagini. L'associazione: "Serve targa commemorativa"

Ieri il vertice in Questura tra i magistrati del gruppo guidato da Francesco Giannella. L'Astif, che riunisce i familiari delle vittime, ha inviato una nota al sindaco Decaro

Dovrebbero essere notificati nelle prossime ore gli avvisi di conclusione delle indagini per l'inchiesta della procura di Trani sulla strage ferroviaria avvenuta un anno fa sulla tratta Andria Corato, scontro tra treni che costò la vita a 23 persone. Nel registro degli indagati al momento risultano iscritte 13 persone, numero che potrebbe però salire ancora.

Ieri si è tenuto in Questura a Bari una riunione tecnica tra i magistrati del pool guidato da Francesco Giannella, i consulenti e gli investigatori della Squadra mobile e del Noif e il nucleo operativo degli incidenti ferroviari della polizia. Continua intanto la lotta dell'Astif, l'associazione dei familiari delle vittime, per vedere intitolata anche in città un'area a coloro che hanno perso la vita nel tragico incidente. Ieri in una nota hanno chiesto al sindaco di Bari Antonio Decaro che venga installata una targa commemorativa in ricordo delle vittime. Da Palazzo di città non sono però ancora arrivate conferme riguardo ad un'iniziativa di questo tipo. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento