Mercoledì, 4 Agosto 2021
Cronaca Madonnella / Lungomare Nazario Sauro

Incidenti sul lungomare, richiesta al prefetto: “Installiamo l’autovelox”

Nicola Battista, capogruppo Pd a Madonnella: "Troppe vittime, è ora di fare qualcosa". Il comandante Donati: "Il codice della strada non permette l'installazione di rilevatori su strade urbane, ma nel frattempo stiamo intensificando i controlli"

Vigili sul lungomare (fonte Flickr)

L’ultima vittima meno di un mese fa. A perdere la vita fu Michele Massari, 34 anni, che intorno alle 21 del 24 febbraio scorso si è schiantato, a cavallo della sua moto, contro una auto parcheggiata in piazza Diaz. Le cause effettive sono ancora da accertare, anche se è assai presumibile che andasse ad una velocità sostenuta. Sulla questione della sicurezza e della prevenzione degli incidenti, la circoscrizione Madonnella ha voluto prendere posizione. “In pochi anni tre persone hanno perso la vita per colpa dell’alta velocità – afferma Nicola Battista, capogruppo Pd -. Dopo un ampio confronto riteniamo che una delle possibilità per prevenire incidenti sia quella d’installare autovelox in alcuni punti del lungomare”. Per questo, nei prossimi giorni, il consiglio di via Arcivescovo Vaccaro redigerà una delibera di giunta con cui chiedere al Prefetto di Bari la possibilità d’installare i segnalatori di velocità: “Solo il prefetto può decidere il da farsi - continua Battista - . Ci rivolgiamo a lui affinché trovi una soluzione idonea, perché non ne possiamo più di vedere il lungomare trasformato in una pista da corsa, dove auto e moto sfrecciano al di là dei limiti di velocità”.

Sulla proposta della circoscrizione, il comandante Stefano Donati avanza un po’ di scetticismo: “Spetta al Prefetto decidere, ma il codice della strada non prevede che si possano installare i misuratori di velocità nelle strade urbane senza che vi sia una pattuglia a supporto”. “A ciò aggiungo – prosegue Donati – che sempre il codice impone condizioni molto restrittive circa l’utilizzo dei rilevatori, tra cui l’installazione di una segnaletica che pre allerti i conducenti”. Sulla base di queste valutazioni, il numero uno della polizia municipale barese non si dimostra ottimista sull’esito della richiesta della circoscrizione, ma assicura che da alcuni giorni è stato programmato un aumento del numero di posti di blocco sul lungomare. “Abbiamo incrementato i controlli proprio per cercare di dissuadere quanti percorrono quella strada a folle velocità”, conclude Donati, “anche se ritengo che molto si debba fare da un punto di vista culturale, richiamando le persone a guidare avendo a cuore la propria vita e quella degli altri”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incidenti sul lungomare, richiesta al prefetto: “Installiamo l’autovelox”

BariToday è in caricamento