Cronaca

Incidenti stradali, meno morti in Puglia. Allarme per l'uso di droghe al volante

I dati diffusi dalla Polstrada: cala il numero di incidenti mortali nel 2012 ma aumenta in maniera preoccupante il numero di persone sorprese alla guida sotto l'effetto di droghe e alcol

Cala il numero di incidenti stradali mortali in Puglia nel 2012, mentre aumentano le infrazioni legate all'eccesso di velocità e alla guida sotto l'effetto di alcol e droghe. A fornire i dati relativi all'anno appena trascorso la Polizia stradale.

I NUMERI - Nel 2012 gli incidenti stradali con morti si sono ridotti del 6,2% (59 rispetto ai 63 del 2011), così come è diminuito il numero delle persone decedute (2,9%, 66 a fronte delle 68 del 2011). Sono invece aumentate del 60,7% le infrazioni legate all'eccesso di velocità e rilevate con l'autovelox (7.462) e quelle con il tutor (4,5%, 25.607). Durante l'anno la Polstrada ha arrestato in tutto 31 persone.

ALLARME PER IL CONSUMO DI DROGHE E ALCOL - A destare maggiore preoccupazione sono però i dati relativi al consumo di droghe e alcol al volante. Nel 2012, infatti. ha subito  un brusco rialzo il numero di  conducenti trovati sotto l'influenza di droghe (+42,5) e di alcol (+25,9).

VI RAPPORTO SULLA SICUREZZA STRADALE - Lunedì prossimo in Regione saranno presentati anche i dati del  "VI Rapporto sulla sicurezza stradale in Puglia", elaborato dall’Agenzia regionale per la mobilità, che opera anche da centro per il monitoraggio e la rilevazione statistica dell’incidentalità stradale, trasmettendo poi i dati all’Istat. I dati prendono in esame il 2011 e il primo semestre del 2012, con un'analisi di dettaglio sugli incidenti nei quali sono stati coinvolti i ciclisti.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incidenti stradali, meno morti in Puglia. Allarme per l'uso di droghe al volante

BariToday è in caricamento