menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Crisi Popolare di Bari, il Codacons chiama a raccolta gli investitori: "Così può tutelarsi chi ha perso denaro"

Il coordinamento di associazioni a tutela del consumatore vogliono incontrare chi è stato danneggiato dal fallimento dell'istituto bancario per avviare l'azione risarcitoria

Una assemblea pubblica a Bari in cui si chiamano a raccolta tutti i risparmiatori della Banca Popolare di Bari "interessati a tutelare i propri diritti e ottenere il rimborso dei risparmi andati in fumo". L'iniziativa, come riportato dall'agenzia Dire, arriva dal Codacons ed è in programma il prossimo sabato.

Il coordinamento di associazioni a tutela dei consumatori si rivolgono agli azionisti e obbligazionisti che hanno subito in questi mesi dei danni di natura patrimoniale e non patrimoniale, spiegando che "devono attivarsi subito per entrare nel procedimento penale quali persone offese e, in futuro, quali parti civili richiedenti il dovuto risarcimento, nei confronti di tutti quei soggetti che risulteranno responsabili di comportamenti illeciti nella gestione della banca". Per avviare l'iter risarcitorio è necessario, come ricordano dal Codacons, che tutti i danneggiati chiedano subito alla banca una serie di documenti necessari ai legali per analizzare la loro posizione individuale al fine di valutare quali vie perseguire per ottenere il risarcimento del danno subito. "Vie che non necessariamente si possono limitare alla sola partecipazione come parti offese oggi e parti civili un domani all'interno del procedimento penale, in quanto i soggetti tenuti al risarcimento del danno oltre alla banca in caso di condanna dei sui ex dirigenti, sono anche altri che potrebbero avere avuto responsabilità civilistiche nella vicenda della Banca Popolare di Bari".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento