Riqualificazione Kursaal Santalucia, accordo Regione-Comune sull'appalto: "Progettazione affidata alla Sovrintendenza"

Nel pomeriggio si è tenuto l'incontro negli uffici romani del Mibact. Dopo il completamento del progetto di riqualificazione dell'immobile, andrà in gara il primo stralcio dei lavori

"Un importante passo avanti". Parola del sindaco di Bari Antonio Decaro, commentando il risultato del tavolo odierno, tenutosi negli uffici del Ministero dei Beni delle attività culturali e del Turismo a Roma, sul futuro del teatro Kursaal Santalucia. L'immobile, ubicato in largo Adua, è al momento chiuso, ma l'amministrazione vorrebbe riaprirlo per restituire alla città "uno spazio che accolga le migliori esperienze musicali della città e sappia dare spazio ai talenti emergenti".

Secondo quanto emerso durante l'incontro, sarà la Sovrintendenza, come richiesto dalla Regione Puglia, a occuparsi della progettazione degli ultimi stralci necessari ad avviare l’appalto del primo lotto dei lavori di recupero dell’immobile, già oggetto di un accordo di valorizzazione siglato nel marzo del 2015 da Regione, Comune di Bari e Mibact.

I lavori in programma

Primo lotto che comprende la sala prove, la sala Giuseppina, il roof garden e tutti gli spazi di servizio. Il recupero dell'immobile passerà anche dal rinnovo del vano teatro, i cui interventi saranno avviati con il secondo lotto dell'appalto.

"Con il recupero del Kursaal - ha spiegato il primo cittadino - si completerà la strategia che ci ha visti impegnati sin dall’inizio del nostro mandato, con il sostegno di Regione e Ministero, nella riqualificazione di tutti i grandi contenitori culturali cittadini, con l’obiettivo di rendere Bari una città all’altezza dei suoi sogni e delle sue aspirazioni, capace di proporre a residenti e turisti un’offerta culturale e artistica diversificata e attenta a tutti i target".

Al tavolo, hanno partecipato il segretario generale del Mibact Carla Di Francesco, il sindaco di Bari Antonio Decaro, il direttore del dipartimento regionale Turismo e Cultura Aldo Patruno, il sovrintendente per l’Archeologia, Belle arti e Paesaggio della Città metropolitana di Bari Luigi La Rocca con l’architetto Emilia Pellegrino, il segretario regionale del Mibact Eugenia Vantaggiato e il dott. Giovanni Sardone.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il van di Borghese sbarca a Bari: lo chef premia il miglior ristorante di crudo di mare

  • "Qui il crudo di mare è una vera favola", Alessandro Borghese e la sfida di '4 Ristoranti' a Bari: il migliore? E' a Santo Spirito

  • Arriva il freddo russo, temperature in picchiata anche in Puglia: rischio neve a quote basse

  • Nuovo Dpcm in arrivo: ecco regole e restrizioni, cosa cambia dal 16 gennaio. Puglia verso l'arancione

  • Un'altra stretta con il nuovo decreto anti Covid: Puglia verso la zona arancione?

  • Coronavirus, a Bari oltre 3mila casi accertati: l'area San Girolamo-Fesca-Stanic-San Paolo è la più colpita

Torna su
BariToday è in caricamento