Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Cronaca

Minacce a testimoni per costringerli a mentire, indagato il pm di Bari Michele Ruggiero

Chiuse le indagini relative ai presunti fatti commessi tra ottobre e novembre 2015, quando era in servizio a Trani. Contestato anche il reato di falso ideologico per aver omesso i dettagli dei verbali di sommarie informazioni di altri tre testimoni

Chiuse le indagini sulle presunte violenze private aggravate e falsi di cui è accusato l'attuale pm di Bari, Michele Ruggiero, già magistrato della Procura di Trani. A Ruggiero sono contestati i fatti commessi tra ottobre e novembre 2015 ai danni di due testimoni in un'indagine che il pm stava conducendo. I testi - secondo l'accusa - sono stati costretti "con modalità intimidatorie e violenze verbali" a dichiarare di essere a conoscenza di alcuni episodi di consegna di tangenti.

Contestato anche il reato di falso ideologico per aver omesso i dettagli dei verbali di sommarie informazioni di altri tre testimoni. Una di queste è contestata in concorso con un poliziotto della Digos di Bari, Michele Tisci.  La notizia è riportata dall'Ansa.

Foto Ansa

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Minacce a testimoni per costringerli a mentire, indagato il pm di Bari Michele Ruggiero

BariToday è in caricamento