menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il luogo dell'omicidio (Foto Ansa)

Il luogo dell'omicidio (Foto Ansa)

Passante uccisa per errore a Bitonto, il 20enne ferito 'pentito' per dispiacere e paura

Giuseppe Casadibari, dimesso dal Policlinico, ascoltato come collaboratore di giustizia dai magistrati della Dda: avrebbe dichiarato di non essersi accorto della presenza della donna

Giuseppe Casadibari, il pregiudicato 20enne di Bitonto ferito nella sparatoria del 30 dicembre scorso nei vicoli del borgo antico della cittadina barese, in cui è stata uccisa per errore l'84enne Anna Rosa Tarantino, si sarebbe pentito per paura e per il dispiacere provato dopo la morte dell'anziana sarta. Casadibari era stato dimesso nei giorni scorsi dal Policlinico di Bari e successivamente trasferito, come tutta la sua famiglia, in una località protetta. Proseguono, intanto, le indagini di Polizia e Carabinieri sono coordinate dai pm Ettore Cardinali e Marco D'Agostino. Il giovane, ascoltato dalla Dda in qualità di collaboratore di giustizia, avrebbe affermato di non essersi accorto della presenza della donna mentre cercava di fuggire dai sicari che lo inseguivano. Casadibari avrebbe inoltre aggiunto che quella mattina era solo, agggiungendo che la 'guerra' in atto quel giorno sarebbe stata scatenata in risposta alla sparatoria avvenuta all'alba di fronte all'abitazione di un pregiudicato, comegià  ipotizzato dagli inquirenti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento