menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Nuovo caso di Seu nel Barese: infetto un bambino di 15 mesi. Scattano i controlli della Asl

Il piccolo, originario di Conversano, è stato ricoverato negli scorsi giorni al Giovanni XXIII. Al momento non è in pericolo di vita. Ispezionati i luoghi solitamente frequentati dalla famiglia

Un nuovo caso di Seu (sindrome emolitico-uremica) è stato segnalato nella provincia barese, dopo quello della bambina altamurana di 15 mesi deceduta a Bari per sospetta ingestione di latte infetto. Questa volta, come raccontato dalla Gazzetta del Mezzogiorno, ad essere colpito - sembrerebbe però in maniera non grave - è stato un bambino di 22 mesi di Conversano.

Il piccolo, trasportato d'urgenza all'Ospedale pediatrico Giovanni XXIII di Bari, è stato ricoverato, ma non è in pericolo di vita. L'episodio, spiega il quotidiano, risalirebbe ad alcuni giorni fa e avrebbe subito fatto scattare il protocollo di sicurezza a tutela della salute pubblica. Il Dipartimento di prevenzione ha avviato quindi i controlli di sicurezza, con la collaborazione di dei militari del Nas (Nucleo antisofisticazioni e sanità) di Bari e l'Asl di Bari, sulle condutture di acqua potabile dell'abitazione del piccolo, ma anche in altri luoghi solitamente frequentati dalla famiglia del piccolo: un asilo nido, supermercati, caseifici e un bar. E' qui infatti che i bacilli dell'infezione potrebbero essersi propagati. 

Diverse sono state le sanzioni elevate, per alcune irregolarità anche di natura amministrativa, ma la situazione sembra sotto controllo. Intanto il piccolo rimane ricoverato nel reparto malattie infettive dell'ospedale pediatrico barese. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento