rotate-mobile
Mercoledì, 26 Gennaio 2022
Cronaca

"Nessuna epidemia di Seu in Puglia", proseguono i controlli sugli alimenti: "Evitare latte crudo"

Il direttore del Dipartimento di Promozione della Salute della Regione Puglia, Giancarlo Ruscitti: "In caso di sintomi rivolgersi al Pronto Soccorso senza attendere che passino"

"Non è assolutamente un'epidemia. Anni fa avemmo anche 23 casi in contemporanea. Raccomandiamo in maniera forte di consumare latticini da latte pastorizzato o bollito perché quello è il veicolo principale dell'infezione". Il direttore del Dipartimento di Promozione della Salute della Regione Puglia, Giancarlo Ruscitti, fa il punto della situazione dopo gli ultimi casi di infezione Seu (sindrome emolitico-uremica) che hanno colpito bambini in Puglia, con il decesso di una piccola di appena due anni originaria di Corato: "I nostri dati - spiega Ruscitti -  ci dicono che la bambina di origini francesi e quella coratina hanno avuto infezioni diverse, con differente agente eziologico e stiamo cercando di comprendere dove siano stati assunti gli alimenti che hanno poi portato alla sindrome".

Infezione Seu, come fare per evitarla

"Stiamo lavorando - aggiunge Ruscitti - su tutti i caseifici e su coloro che potrebbero avere prodotti alimentari potenzialmente pericolosi, sia dal punto di vista informativo che divulgativo tramite l'Istituto Zooprofilattico e l'Arpa, insieme alle Asl di residenza sui luoghi in cui le famiglie ci dicono che possono essere stati acquistati i cibi poi consumati. Ricordo che la Seu per un adulto è semplicemente un mal di pancia e un'intossicazione che passa spontaneamente, mentre per i bambini in età prescolare potrebbe essere pericolosa per il manifestarsi acuto della patologia. E' preferibile - conclude Ruscitti - in caso di gastroenterite di un bambino o di una bambina andare al Pronto Soccorso piuttosto che aspettare che questa passi. Meglio abbondare con il sospetto, in questo periodo, che essere conservativi".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Nessuna epidemia di Seu in Puglia", proseguono i controlli sugli alimenti: "Evitare latte crudo"

BariToday è in caricamento