menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il porto di Bari

Il porto di Bari

"Infiltrazioni del clan negli affari del porto", chiesta condanna a 28 anni per Filippo Capriati

Il nipote del boss di Bari vecchia a processo. Per altri 24 imputati chieste condanne a pene tra i 26 anni e i 16 mesi. Dall'Autorità portuale la richiesta di un milione di euro per il danno d'immagine subito

Sarebbe stato capo dell'organizzazione mafiosa che negli ultimi anni sarebbe riuscita ad infiltrarsi in alcune attività del porto di Bari, assumendo di fatto il controllo dei servizi di assistenza e viabilità. Con questa accusa la Procura di Bari ha chiesto una condanna a 28 anni di reclusione per Filippo Capriati, nipote del boss di Bari vecchia Antonio. Al gruppo sono contestate anche estorsioni ai commercianti, furti, rapine e traffico di armi e droga.

Chieste altre 24 condanne

In una precedente udienza a dicembre, il pm Fabio Buquicchio aveva chiesto per altri 24 imputati a processo con rito abbreviato altrettante condanne a pene comprese tra i 26 anni e i 16 mesi di reclusione per i reati, a vario titolo, di associazione mafiosa, traffico e spaccio di droga, aggravati dal metodo mafioso e dall’uso delle armi, porto e detenzione di armi da guerra, estorsioni aggravate dal metodo mafioso e continuate, furti, truffa e induzione indebita a dare o promettere utilità. E' stato chiesto inoltre il rinvio a giudizio di altri 13 imputati che non hanno scelto l’abbreviato.

L'Autorità portuale: un milione di euro per danno di immagine

L'Autorità portuale, costituita parte civile nel procedimento, ha quantificato in un milione di euro il danno all’immagine subito. Parti civili sono anche il Ministero dell’Interno, l'agenzia delle Entrate, l'Associazione Antiracket Puglia e la cooperativa Ariete, che ha chiesto complessivamente 150mila euro di risarcimento danni. La sentenza è prevista a marzo, dopo le discussioni delle difese che avranno inizio nell'udienza del 18 gennaio.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento