Cronaca San Girolamo - Fesca / Lungomare Starita

Non si fermano all'alt, scatta inseguimento: speronati dai carabinieri, fuggitivi bloccati

Scene da film martedì mattina a San Cataldo: il tentativo di fuga in scooter è terminato con lo scontro sul lungomare Starita. Nessuna conseguenza per i due fuggitivi, subito bloccati: si tratta di un pregiudicato 39enne, che è stato arrestato, e di un 17enne, denunciato

Fuga, rocambolesco inseguimento e scontro finale tra lo scooter dei fuggitivi e l'auto dei carabinieri sul lungomare Starita. Scene da film martedì mattina nel quartiere San Cataldo. 

Una pattuglia in borghese dei carabinieri della compagnia Bari Centro, in servizio nella zona per contrastare in particolare il fenomeno dei furti in auto, ha intimato l'alt a due individui 'sospetti' a bordo di uno scooter. I due però hanno ignorato il segnale, dandosi alla fuga: ne è nato un rocambolesco inseguimento per le strade del rione, con i due fuggitivi che hanno anche imboccato contromano delle vie, tallonati da due pattuglie dei carabinieri. La loro folle corsa però è terminata sul lungomare Starita: le immagini, riprese da alcune telecamere di sorveglianza, sono state diffuse da un utente su YouReporter. In prossimità di una curva, lo scooter è finito contro una delle macchine delle forze dell'ordine, che gli ha sbarrato la strada. Illesi i due fuggitivi, già noti alle forze dell'ordine, che sono stati subito bloccati: si tratta di un pregiudicato 39enne, arrestato l’accusa di guida senza patente e resistenza a pubblico ufficiale (il mezzo è risultato anche sprovvisto di assicurazione), e di un 17enne, denunciato.

VIDEO: LO SCONTRO SUL LUNGOMARE E LA FINE DELL'INSEGUIMENTO

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Non si fermano all'alt, scatta inseguimento: speronati dai carabinieri, fuggitivi bloccati

BariToday è in caricamento