menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sotto interrogatorio i minori accusati di aver ucciso un 70enne. Disposta l'autopsia sul corpo

Si tratta un 15enne e un 17enne, entrambi all'istituto penale minorile Fornelli di Bari. Avrebbero spinto da una scogliera Giuseppe Dibello e un altro anziano, sopravvissuto

Sono sotto interrogatorio i due minori, accusati di aver spinto da una scogliera - uccidendolo - il 77enne Giuseppe Dibello lo scorso 2 maggio vicino Monopoli. Ad ospitare le udienze di convalida dei due fermi è l'istituto di detenzione minorile Fornelli di Bari, dove il 17enne e il 15enne sono al momento detenuti.  

L'accusa per i due ragazzi è omicidio volontario aggravato a scopo di rapina - per il 77enne deceduto - e di tentato omicidio e tentata rapina: avrebbero spinto dalla scogliera di Cala Verdiglio anche il 75enne Gesumino Aversa, che era in compagnia di Dibello. I due racconteranno la loro versione dei fatti dinanzi al gip Riccardo Leonetti. Intanto dalla Procura per i Minorenni è stata disposta l'autopsia sul corpo della vittima, che scioglierà gli ultimi dubbi sulla sua morte.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento