menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Interventi in urgenza per il distacco di retina bloccati ad agosto? La Asl smentisce: "Eseguiti regolarmente"

Il direttore generale dell'azienda sanitaria barese replica alle dichiarazioni del consigliere M5S Mario Conca, che aveva denunciato il caso di un ragazzo costretto a recarsi a Verona per operarsi: "Sua scelta recarsi fuori regione"

"Gli interventi in urgenza di distacco di retina si eseguono regolarmente nelle Oculistiche della Provincia di Bari ed in tutta la Puglia in tutti i giorni dell’anno, agosto compreso". Così in una nota il direttore generale della Asl Bari, Antonio Sanguedolce, smentisce il presunto caso denunciato dal consigliere regionale Conca, di un paziente colpito da distacco di retina che in pieno agosto sarebbe stato costretto ad operarsi a Verona perché in Puglia non vi erano strutture in grado di curarlo 'causa ferie'.

"Vorrei smentire categoricamente - afferma Sanguedolce - quanto denunciato dal consigliere Conca - perché non corrispondente al vero. Nel mese di agosto nel territorio della provincia di Bari vi sono centri in grado di trattare distacco di retina tra i quali l’ospedale Di Venere, l’ospedale di Putignano, il Perinei, il Policlinico e il Miulli di Acquaviva. Risultano a conferma di ciò diversi interventi in urgenza di distacco di retina eseguiti in tutto il mese di agosto in questi centri. Per quanto è a nostra conoscenza il paziente in questione, per sua libera scelta, ha deciso di rivolgersi presso un altro centro fuori regione. Un distacco di retina - ha concluso il direttore generale Asl Bari - viene trattato con ottimi risultati nei centri di riferimento che sono distribuiti sul nostro territorio regionale da Foggia a Lecce".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento