I vigili 'bloccano' il murales degli occupanti della Caserma Rossani, Decaro: "Aiutateci a dipingere il muro dell'ex Fibronit"

Il collettivo che da anni occupa la struttura in via Giulio Petroni aveva iniziato a dipingere il muro esterno, ma era intervenuta la Municipale. Il sindaco: "Entusiasti di fronte a un'opera d'arte"

Il murales dipinto dagli occupanti dell'ex Caserma in via Giulio Petroni

"Di fronte a questo, non possiamo che entusiasmarci". Parola del sindaco di Bari, Antonio Decaro, che attraverso la sua pagina Facebook ha commentato il murales realizzato sulla parete esterna dell'ex Caserma Rossani di via Giulio Petroni dal collettivo che la occupa. "In questi giorni un gruppo di ragazzi ha preso uno squallido muro di questa città - prosegue - e invece che usarlo per scriverci sgrammaticate dichiarazioni d’amore o stupidi slogan contro squadre avversarie, l’ha trasformato in una vera e propria opera d’arte".

I rappresentanti del collettivo furono bloccati dall'intervento dei vigili urbani durante la creazione dell'opera di street art, che - come ricorda anche il primo cittadino - era stata portata avanti senza nessuna autorizzazione. E così offre loro un modo per scatenare la loro creatività in maniera legale: "Magari per il prossimo muro, quello del parco della Fibronit, organizziamo una gara di street artist con tutti i crismi. Ci state?"

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il van di Borghese sbarca a Bari: lo chef premia il miglior ristorante di crudo di mare

  • "Qui il crudo di mare è una vera favola", Alessandro Borghese e la sfida di '4 Ristoranti' a Bari: il migliore? E' a Santo Spirito

  • Ultimo giorno di zona gialla, da domani la Puglia torna in arancione: cambiano regole e divieti

  • Arriva il freddo russo, temperature in picchiata anche in Puglia: rischio neve a quote basse

  • Scuola in Puglia, c'è l'ordinanza di Emiliano: superiori in Ddi per un'altra settimana, per elementari e medie resta la scelta alle famiglie

  • Nuovo Dpcm in arrivo: ecco regole e restrizioni, cosa cambia dal 16 gennaio. Puglia verso l'arancione

Torna su
BariToday è in caricamento