Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Dopo la fuga dall'Eritrea, diventa realtà il sogno di Michael: consegnata la pergamena al primo rifugiato politico laureato a Bari

Nel pomeriggio la cerimonia in aula magna: l'eritreo ha seguito il corso di laurea in Scienze politiche: "Felice di non aver deluso gli italiani"

 

La pergamena consegnata e l'abbraccio del rettore, Stefano Bronzini, che idealmente è quello di tutta l'Università di Bari. Un momento che difficilmente dimenticherà Michael, eritreo e primo rifugiato politico laureato nell'Ateneo del capoluogo. Il riconoscimento dopo anni di studi gli è stato dato nel pomeriggio durante una cerimonia nell'Aula magna dell'Università, in cui Michael ha ripercorso la sua infanzia, la fuga dall'Eritrea martoriata dalla guerra e gli anni a Bari per studiare Scienze politiche. "In una comunità che mi ha accolto e mi ha accompagnato fino a questo momento. Sono loro che voglio ringraziare" ha spiegato a margine dell'incontro. Le sue parole ai microfoni di BariToday.

Potrebbe Interessarti

Torna su
BariToday è in caricamento