menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto Ansa

Foto Ansa

Minacce a giornalista di Repubblica per la notizia sulla manifestazione antichiusure, Assostampa e Odg: "Indagare"

Lo affermano in una nota l’Associazione della Stampa e l’Ordine dei Giornalisti di Puglia. La giornalista avrebbe ricevuto insulti e "minacce" dopo aver riportato l'annuncio del raduno, "all’indomani degli scontri avvenuti per le stesse ragioni a Napoli"

"Invitiamo le forze dell’ordine a fare immediata luce sulle pesanti intimidazioni espresse via facebook dal barese Roberto Falco", segretario provinciale di Forza Nuova, nei confronti di una giornalista di Repubblica Bari che aveva dato notizia della convocazione per sabato scorso, alle ore 23 in piazza del Ferrarese a Bari, "di una manifestazione di protesta contro le misure anti-assembramento".

Lo affermano in una nota l’Associazione della Stampa e l’Ordine dei Giornalisti di Puglia. La giornalista avrebbe ricevuto insulti e "minacce" dopo aver riportato l'annuncio del raduno, "all’indomani degli scontri avvenuti per le stesse ragioni a Napoli. Tale attività di mera cronaca - spiegano Assostampa e Odg - , a beneficio dei cittadini e del loro sacrosanto diritto di essere informati, le è costato un pesante video-messaggio da parte di questo signore, con l’inevitabile istigazione alla violenza che l’uso spregiudicato dei social consente”.

“L’attacco ormai quotidiano agli operatori dell’informazione sulle piattaforme social sta assumendo, anche in Puglia, il carattere di una vera emergenza quotidiana, sulla quale tutte le istituzioni – concludono il Sindacato unitario dei giornalisti pugliesi e l’Ordine regionale – sono chiamate a vigilare perché vengano rispettati i principi costituzionali: quello dei giornalisti, perché possano continuare ad esercitare il diritto-dovere di cronaca, e quello dei cittadini ad essere informati di ciò che accade nel loro territorio” conclude la nota.

(foto Ansa)

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Vaccini Covid, Lopalco: "Con limiti ad Astrazeneca dosi non utilizzabili per soggetti fragili, ecco perché somministrazioni ad altre categorie"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento