menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Tifoso arrestato dopo invasione di campo al San Nicola, la società biancorossa si costituirà parte civile

L'episodio durante la gara Bari-Palermo, in mattinata il processo per direttissima: il giudice ha convalidato l'arresto ma ha disposto la revoca dei domiciliari. A maggio la prossima udienza

E' tornato in libertà questa mattina, dopo la convalida dell'arresto, il giovane di 20 anni fermato ieri al San Nicola dopo aver invaso il campo durante la partita Bari-Palermo.

Il giudice, nel corso del processo per direttissima, ha convalidato l'arresto in flagranza per il tifoso ma non ha applicato alcuna misura cautelare, disponendo la revoca degli arresti domiciliari per il tifoso. Il giovane ha chiesto il rito abbreviato e l'udienza è stata rinviata all’11 maggio 2018.

La società biancorossa, intanto, attraverso il proprio legale, ha reso nota la volontà di chiedere, nella prossima udienza di maggio, di costituirsi parte civile nel procedimento.

Il 20enne, nel corso del secondo tempo, era entrato in campo, colpendo con un leggero schiaffo alla nuca un difensore del Palermo. Poi ha tentato la fuga, facendo cadere a terra un poliziotto che cercava di fermarlo, per poi essere definitivamente bloccato.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento