Cronaca

Isis: sospettato di terrorismo, cittadino francese trattenuto nel Cie di Bari

L'uomo è destinatario di un decreto di allontanamento emesso dalla prefettura di Napoli: dalle indagini delle Digos sarebbe emersa la sua vicinanza a "idee ultraradicali e jihadiste". L'uomo sarà rimpatriato nelle prossime ore

E' trattenuto nel CIE di Bari con il sospetto di essere vicino ad organizzazioni terroristiche. Si tratta di un cittadino francese di 32 anni, destinatario di un provvedimento di allontanamento emesso dalla Prefettura di Napoli. L'uomo, si legge sull'edizione online del Corriere del Mezzogiorno, sarà rimpatriato nelle prossime ore, probabilmente già nelle giornata odierna.

La notizia del provvedimento, riportata oggi dai quotidiani locali, è stata diffusa ieri. Secondo quanto segnalato dalla Digos di Napoli, durante la sua permanenza nella provincia partenopea l'uomo avrebbe manifestato "un fervente attivismo e non comune condivisione di idee ultraradicali e jihadiste". Nel decreto emesso dal prefetto di Napoli si sottolinea il rischio che l'uomo "possa l'agevolare organizzazioni o attività terroristiche internazionali, pertanto la sua presenza sul nostro territorio può costituire fonte di pericolo per l’ordine la sicurezza pubblica". Di qui il provvedimento di allontanamento dallo Stato, per una durata non inferiore a cinque anni, e il rimpatrio che sarà eseguito nelle prossime ore.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Isis: sospettato di terrorismo, cittadino francese trattenuto nel Cie di Bari

BariToday è in caricamento