Isolotto di alghe e rifiuti: la brutta cartolina del lungomare Araldo di Crollalanza

Complici le forti mareggiate degli scorsi giorni, l'ammasso di alghe si è depositato nuovamente nella zona davanti a 'N derr la lanz', generando anche cattivi odori

Un'immagine tutt'altro che bella per i turisti arrivati in città, attirati dalla nuova ruota panoramica e dalle iniziative natalizie. È l'isolotto di alghe che si forma abitualmente nei periodi di mareggiate sul lungomare monumentale e che nuovamente è tornato negli scorsi giorni a deturpare la vista di coloro che passeggiano in zona teatro Margherita. Già agli inizi dello scorso mese era stato segnalato al giornale e, a distanza di 30 giorni, dobbiamo nuovamente farci i conti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Una brutturia non solo per gli occhi: complice il forte vento, i cattivi odori - generati anche dai tanti rifiuti che si scorgono nell'ammasso scuro -, si diffondono nella zona del camminamento pedonale, rendendo la passeggiata tutt'altro che felice. Diverse le segnalazioni anche sul profilo Facebook del sindaco di Bari Antonio Decaro, senza che però si sia ancora intervenuti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Stop a palestre, cinema, teatri e piscine, ristoranti chiusi alle 18: il nuovo dpcm in arrivo già in serata?

  • Covid, Emiliano chiude tutte le scuole in Puglia: da venerdì 30 ottobre stop alla didattica in presenza

  • Le mani della criminalità organizzata sul settore agroalimentare in Puglia: 48 arresti

  • Incidente mortale nella notte a Japigia: 20enne sbalzato dalla moto muore sul colpo

  • Da lunedì stop alla didattica in presenza per gli ultimi 3 anni delle superiori, Emiliano: "Rallentiamo i contagi covid"

  • "Servono misure severe ovunque in Italia": anche Emiliano segue la 'via De Luca' e non esclude il lockdown

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BariToday è in caricamento