rotate-mobile
Lunedì, 29 Novembre 2021
Cronaca Japigia

In casa droga e armi, blitz della polizia a Japigia: due arresti

In manette il 54enne pregiudicato Giovanni Diomede e sua figlia 28enne. Nell'abitazione rinvenute armi, proiettili e sostanze stupefacenti

Nascondevano in casa armi, proiettili, giubbotti antiproiettile e sostanze stupefacenti. In manette, con le accuse di detenzione abusiva di armi, anche clandestine, ricettazione aggravata e detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti, Giovanni Diomede, 54enne pregiudicato (finito in carcere), e la figlia Serafina, 28enne incensurata (collocata ai domiciliari). La scoperta è stata fatta dagli agenti della Squadra Mobile nell'abitazione dei due arrestati al quartiere Japigia, tra le case popolari di via Peucetia.

Armi nelle pareti e microcamere: tutti gli aggiornamenti sul blitz

Le immagini: il blitz della Squadra Mobile a Japigia

La Polizia ha rinvenuto, dopo un'approfondita perquisizione a domicilio, 4 pistole semiautomatiche calibro 9 mm e altre 3 a tamburo modello 357 Magnum. Tre delle armi avevano matricola abrasa. Scoperta e sequestrata anche una mitragliatrice Uzi completa di due caricatori. Rinvenuti pure 200 proiettili di vario calibro, tra cui 20 per kalashnikov, e un silenziatore. Trovati anche un giubbotto antiproiettile, 2,5 grammi di cocaina, 26mila euro e documentazione riguardante un'attività di spaccio di droga. Gli agenti della Squadra Mobile hanno poi scoperto, sia nell'abitazione che in uno stabile vicino occupato da un altro pregiudicato, alcune microcamere nascoste con ripresa audio/video, per monitorare e controllare la zona.

*Seguono aggiornamenti
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In casa droga e armi, blitz della polizia a Japigia: due arresti

BariToday è in caricamento