Ancora roghi nelle campagne intorno a Japigia: "Fumo denso e puzza fino a sera"

Un nuovo incendio segnalato dai residenti nel pomeriggio di sabato in una zona già nota per altri episodi: "Nell'area c'è di tutto, anche vecchi mobili e pneumatici"

Una densa colonna di fumo ben visibile nel cielo e la puzza "rimasta nell'aria fino a tarda sera". Ancora un incendio è stato segnalato, nel tardo pomeriggio di sabato, dai residenti di Japigia. Un problema, quello dei roghi abusivi, ben noto nel quartiere, di cui si è tornati a discutere pochi giorni fa, nel corso di un incontro con l'Arpa.

Il rogo di sabato pomeriggio è stato appiccato nella zona di strada comunale De Serio, già nota e segnalata proprio per la presenza di rifiuti abbandonati e in molti casi già dati alle fiamme. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco, mentre nella mattinata odierna un sopralluogo sul posto è stato effettuato dalle guardie ambientali dei Rangers d'Italia Puglia, per verificare la natura del materiale dato alle fiamme. "In quest'area - spiegano dall'associazione - si ritrova un po' di tutto, anche porte e vecchi mobili abbandonati, ed è probabile che fossero presenti anche gomme".

incendio-23-10

Nel corso dell'incontro con l'Arpa, sono stati presentati i risultati di un monitoraggio durato 11 mesi, che ha visto il coinvolgimento degli abitanti del quartiere come 'recettori'. Lo studio ha confermato come l'origine dei cattivi odori sia causata appunto da roghi abusivi, con i residenti che sono tornati a chiedere "un maggior monitoraggio da parte delle forze di Polizia" insieme all'installazione di telecamere nelle strade d'accesso alle aree di campagna interessate dal problema.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bari 'spartita' tra 11 clan, la mappa della malavita in città e in provincia: "Panorama in continua evoluzione"

  • Trema la terra nel Barese: scossa di terremoto ad Alberobello

  • Addio a Mimmo Lerario, scomparso lo storico chef del ristorante Ai 2 Ghiottoni

  • Traffico di droga, blitz della polizia: smantellata organizzazione transnazionale italo-albanese

  • Pos obbligatorio dal 2020 per tutti i commercianti italiani: come e quando munirsi per i pagamenti

  • "C'è un feto nel cassonetto" a Carbonara, i Carabinieri ritrovano resti organici: sono interiora di animali

Torna su
BariToday è in caricamento