menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Via Pitagora tra rifiuti e sporcizia. Gli abitanti: "Intervenga il Comune"

La petizione dei residenti delle case Iacp nelle vicinanze del mercato settimanale di Japigia ha raccolto 450 firme: "Siamo esasperati, tra rifiuti, blatte e topi". Al centro del problema, la diatriba sulla competenza delle aree tra Comune e case popolari

"A quasi due mesi dalla nostra raccolta firme, non abbiamo ancora ricevuto risposte concrete dal Comune. Siamo esasperati da tutta questa sporcizia e incuria". I cittadini delle case popolari nella zona del mercato di via Pitagora, a Japigia, chiedono interventi urgenti per eliminare rifiuti, immondizia ed erbacce che da troppo tempo rappresentano un grosso problema igienico.

Gli abitanti delle vie limitrofe, in particolare dei comparti 1, 3, 5 e 7 delle palazzine Iacp, hanno raccolto 450 firme già presentate ad aprile a Palazzo di Città, in un documento nel quale si invocano interventi urgenti, bypassando la diatriba sulla competenza delle aree (e degli interventi) tra il Comune e lo Iacp: "La petizione - commenta Gigia Ceresetti, residente della zona - è stata depositata l'8 aprile,  mentre il 27 aprile abbiamo avuto un incontro, nella parrocchia San Francesco, con gli assessori Palone, Galasso e Petruzzelli. Hanno promesso interventi, ma fino ad ora non abbiamo visto nulla".

I cittadini lamentano soprattutto la complicata situazione dei rifiuti, continuamente depositati nelle strade adiacenti al mercato. Residui di verdure, frutta e pesce lasciati a marcire, ma anche marciapiedi e strade costantemente danneggiate dal passaggio di veicoli e camion della nettezza urbana: "Con l'estate - teme Ceresetti - la situazione è destinata a peggiorare a causa del caldo, anche per la presenza di blatte e topi".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento