Cronaca Japigia

Minaccia di morte i genitori, poi aggredisce i poliziotti: arrestato

L'episodio ieri sera in un condominio del quartiere Japigia. In manette è finito P.B, 42enne barese: già nel pomeriggio aveva picchiato la madre, che aveva riportato una prognosi di venti giorni

Gli agenti delle Volanti lo hanno bloccato mentre inveiva contro i suoi familiari, minacciandoli di morte e cercando di introdursi con la forza nella loro abitazione. Ma alla vista dei poliziotti, che cercavano di calmarlo, l'uomo ha reagito scagliandosi anche contro di loro.

E' accaduto lunedì sera in un condominio del quartiere Japigia: in manette è finito P.B., 42enne barese con precedenti di polizia, per violenza, resistenza, minacce e rifiuto di declinare le proprie generalità’ a PP.UU. e minacce gravi.  

Già nel pomeriggio il 42enne aveva aggredito la madre: la donna, che in seguito alle botte aveva riportato una prognosi di 20 giorni, aveva deciso di sporgere denuncia nei confronti del figlio per i reati di minacce gravi e lesioni.

Ma neppure questo è servito a far desistere l'uomo, che nuovamente in serata si è presentato presso l'abitazione dei genitori. Ai poliziotti intervenuti dopo una chiamata al 112, il padre del 42enne ha spiegato che la situazione era precipitata nel momento in cui il figlio aveva dovuto scontare una pena ai domiciliari (appena conclusa) presso la loro abitazione: la convivenza forzata, e il temperamento violento del 42enne, avevano reso la vita impossibile agli altri familiari. Così, il padre, esasperato dalle continue minacce e aggressioni subite, aveva deciso di non far entrare più in casa in figlio.

Ieri sera, poi, l'ennesimo episodio di violenza e l'arresto: il 42enne è stato condotto in carcere. I poliziotti aggrediti hanno riportato lesioni giudicate guaribili rispettivamente in 8 e 12 giorni.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Minaccia di morte i genitori, poi aggredisce i poliziotti: arrestato

BariToday è in caricamento