Domenica, 20 Giugno 2021
Cronaca Japigia

Japigia: protesta delle famiglie sfrattate, Aqp riapre l'erogazione dell'acqua

La decisione presa dai vertici dell'Acquedotto in seguito alla protesta inscenata stamattina dalle 84 famiglie di sfrattati ospitate nell'insediamento di case prefabbricate al quartiere Japigia. Domenica l'Acquedotto aveva interrotto l'erogazione dell'acqua a causa della morosità delle famiglie

E' stata riaperta l'erogazione dell'acqua alle 84 famiglie di sfrattati residenti nel complesso di case prefabbricate del quartiere Japigia. La decisione è stata annunciata dall'Acquedotto Pugliese, che tuttavia ha fatto sapere di considerare ancora irrisolta la questione della morosità. La decisione di interrompere l'erogazione dell'acqua nel complesso abitativo occupato dagli sfrattati era stata presa domenica dall'Aqp, provocando la reazione degli abitanti culminata nella protesta di stamattina, durante la quale un gruppo di donne ha fatto irruzione nella sede del comando dei vigili urbani del rione Japigia di Bari, ferendo una vigilessa.

L'interruzione del servizio era stata disposta a causa di un debito di circa 100.000 euro per le bollettte non pagate.  Ogni mese l'Acquedotto emette un'unica fattura intestata al Comune di Bari, il cui importo viene poi ripartito in parti uguali tra tutte le famiglie del complesso abitativo. I problemi sono cominciati nel momento in cui alcune famiglie hanno rifiutato di pagare la propria quota, costringendo così gli altri nuclei familiari a versare una quota ancora maggiore di bollette, fino a quando la situazione è diventata instostenibile per tutti, facendo così accumulare il debito nei confronti di Aqp.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Japigia: protesta delle famiglie sfrattate, Aqp riapre l'erogazione dell'acqua

BariToday è in caricamento