Cronaca Japigia

Nuova sede del Consiglio regionale, trovato secondo ordigno nel cantiere

A pochi giorni di distanza dal primo ritrovamento, un altro ordigno esplosivo risalente alla Seconda Guerra mondiale è stato rinvenuto nel cantiere della futura sede della Regione a Japigia

Artificieri del'esercito all'opera per rimuovere un ordigno

Nuovo ordigno bellico ritrovato nel cantiere della futura sede del Consiglio regionale, a Japigia. A pochi giorni dal primo ritrovamento, nell'area "Campo San Marco" - in cui sono in corso specifiche operazioni di bonifica e ricerca bellica - è stata rivenuta una granata di 88 millimetri contenente circa 2 chilogrammi di tritolo, di fabbricazione presumibilmente tedesca.

Il ritrovamento è stato reso noto dall'assessore regionale alle Opere pubbliche Fabiano Amati. Le operazioni di rimozione saranno affidate alla squadra degli artificieri dell'esercito di Foggia.

La presenza di simili oggetti nel cantiere è da ricondurre al precedente utilizzo dell'area, acquistata dall’Agenzia del Demanio, e già sede della polveriera militare intitolata al tenente d’artiglieria Carlo Cassinis. I lavori di boninifica della zona sono eseguiti da una ditta specializzata sotto il controllo dell’Ispettorato delle Infrastrutture dell’Esercito, 10° Reparto Infrastrutture Ufficio B.C.M., che procede anche al collaudo delle aree bonificate contestualmente all’avanzamento dei lavori. Il ritrovamento dell'ordine e la presenza di diffusi segnali ferromagnetici, rilevati da speciali apparecchiature, sta costringendo all'esecuzione delle opere di scavo per strati successivi.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuova sede del Consiglio regionale, trovato secondo ordigno nel cantiere

BariToday è in caricamento