Aqp chiude l'acqua ai cittadini morosi, protesta davanti al Comando della Polizia Municipale

Un gruppo di cittadini del quartiere Japigia sta manifestando davanti al comando della Polizia Municipale, in via Paolo Aquilino. Nella giornata di ieri l'Acquedotto Pugliese ha staccato l'acqua alle loro abitazioni a causa dei ritardi nel pagamento delle bollette

Protesta di cittadini stamattina davanti al Comando della Polizia municipale in via Paolo Aquilino, al quartiere Japigia.  Si tratta di circa cento persone che occupano le case popolari situate nei pressi del Comando. A scatenare la protesta la decisione dell'Acquedotto Pugliese, che ieri ha interrotto la fornitura di acqua alle loro abitazioni a causa delle bollette non pagate nei mesi precedenti.

A quanto si è appreso, alcuni manifestanti hanno bloccato il traffico in via Aquilino, mentre alcune donne sono riuscite ad entrare nel Comando. Aggredita una vigilessa che avrebbe riportato contusioni varie, poi medicate presso il Pronto Soccorso del Policlinico. La zona è al momento presidiata da vigili urbani, carabinieri e personali della Digos.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Immediata la reazione alla notizia da parte del sindaco Michele Emiliano, che ha postato un commento su Facebook, sottolineando la concomitanza della decisione dell'Aqp con il voto per il referendum: "La burocrazia dell'Acquedotto Pugliese ha disposto il distacco dell'acqua alle cd. case degli sfrattati di Japigia proprio il giorno del referendum sull'acqua pubblica. Coincidenze? Non lo so, quel che è certo è che hanno determinato una sommossa popolare senza neanche avvertire preventivamente sindaco e questore. Vendola deve impedire in futuro che accadano cosa del genere in una società pubblica." "E' giunta l'ora  - ha aggiutno il sindaco - in cui l'Amministratore Delegato ed il Direttore Generale dell'Acquedotto Pugliese se ne vadano a casa. La misura è colma".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni Regionali Puglia 2020: i risultati in diretta

  • Piccioni su balconi e grondaie: i sistemi per allontanarli da casa

  • Regionali Puglia 2020, chiusi i seggi nella prima giornata di voto: corsa a otto per la presidenza

  • Elezioni regionali Puglia 2020: i risultati delle liste, preferenze e consiglieri eletti

  • Chiude dopo più di 20 anni il Disney Store di via Sparano a Bari: a rischio 13 lavoratori, proclamato sciopero

  • Positiva al covid rompe la quarantena ed esce a fare la spesa: denunciata una donna nel Barese

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BariToday è in caricamento