Sabato, 31 Luglio 2021
Cronaca

L'associazione culturale "In verticale": "Dimenticare Boccasile, una vergogna tutta italiana"

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di BariToday

Gli aderenti all'associazione culturale "In Verticale", per ricordare la scomparsa del grande artista barese Gino Boccasile, non si sono limitati ad organizzare la conferenza dal titolo "La matita eretica", che si è regolarmente svolta ieri, presso la libreria "Terra di Thule", nel capoluogo pugliese. Nel sessantunesimo anniversario della morte del pittore, deceduto il 10 maggio 1952, Bari ha potuto nuovamente apprezzare l'arte di Boccasile, le cui opere campeggiano stamattina in molti punti strategici della città. Con questa azione, l'organizzazione intende sensibilizzare l'opinione pubblica sull'inerzia colpevole delle istituzioni cittadine e nazionali, che non si preoccupano di lasciar cadere nel dimenticatoio molte delle opere del celebre illustratore, centinaia delle quali sono abbandonate a se stesse negli scantinati del museo "Bailo" di Treviso, chiuso al pubblico ed inagibile ormai dal 2003. L'associazione chiede con forza all'amministrazione comunale un intervento nelle sedi più opportune, perchè sia possibile organizzare al più presto una mostra che onori a dovere la memoria di un grande concittadino. Boccasile non va dimenticato. Gli amministratori della città di Bari devono rendersene conto.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'associazione culturale "In verticale": "Dimenticare Boccasile, una vergogna tutta italiana"

BariToday è in caricamento