rotate-mobile
Domenica, 5 Dicembre 2021
Cronaca Murat / Via Caduti di Via Fani

Nuova sede per la Asl di Bari: inaugurato il poliambulatorio di via Caduti di via Fani

La cerimonia questa mattina con il presidente Emiliano, il dg della Asl Vito Montanaro, e il sindaco di Bari. L'edificio di sei piani ospiterà alcuni servizi attualmente situati in sedi non idonee e sparse sul territorio

Una nuova sede per la Asl di Bari. Questa mattina è stato inaugurato il poliambulatorio di via Caduti di via Fani. Una struttura centrale, in un edificio di sei piani in passato già sede di vari servizi sanitari. Nell'immobile, completamente ristrutturato e messo a norma, troveranno posto alcuni servizi attualmente situati in sedi non idonee e sparse sul territorio. Completamente nuovi gli impianti, gli arredi e soprattutto gli strumenti medici e i macchinari. Alla cerimonia hanno partecipato il dg della Asl di Bari, Vito Montanaro, il presidente della Regione Emiliano e il sindaco di Bari, Antonio Decaro.

“La ridislocazione di servizi sul territorio – ha detto Emiliano -  ha consentito alla Regione Puglia, nonostante il piano di rientro che abbiamo dovuto sopportare, il blocco di assunzioni che ci ha impedito di assumere 2600 persone e le aspettative di finanziamento del piano sanitario nazionale derivanti dal patto per la salute, di raggiungere tanti obiettivi incluso quello odierno, senza aumentare le tasse. Aumentare l'aliquota Irpef sarebbe stata un'operazione facile ma non abbiamo voluto farla.  Ci stiamo stringendo moltissimo per consentire al nostro sistema sanitario di reagire alla sfida, non per rimanere a mezza classifica, dove siamo già grazie al lavoro di chi mi ha preceduto che va rispettato e onorato, ma bisogna mirare ad essere la prima sanità italiana. Lo possiamo fare perché ci hanno messo talmente "a dieta" che oggi siamo il sistema sanitario più leggero che si possa immaginare. Dunque se saremo bravi nell'implementare i servizi di eccellenza, ridurre la mobilità passiva, aumentare i servizi sul territorio, utilizzare la tecnologia per una migliore assistenza domiciliare, potremo essere un esempio di come, anche al sud, è possibile vincere qualche campionato. Nella migliore delle ipotesi a noi dicono, quando le cose vanno bene, che la Puglia quasi non sembra una regione meridionale. Ebbene questa è una frase che mi fa arrabbiare perché presuppone l'idea che al sud siamo destinati al fallimento. Non è così, come dimostrano i tanti risultati già conseguiti in questi anni e che stiamo continuando a raggiungere”.

"Qui - ha spiegato il sindaco Decaro -  sono state dislocate diverse articolazioni sanitarie e si offre la possibilità di fare visite mediche o di interfacciarsi direttamente con vari specialisti senza sovraccaricare le strutture ospedaliere. Spesso, infatti, le liste d'attesa negli ospedali nascono da richieste improprie, da visite mediche o indagini diagnostiche di ogni genere che di regola andrebbero effettuate negli ambulatori. Questa di via Fani è la seconda esperienza di sanità territoriale della città di Bari, ad esempio ho ereditato dalla precedente amministrazione una casa della salute al San Paolo dove i medici di base si consorziano offrendo servizi al territorio, anche in modo innovativo, e i cittadini possono trovare più facilmente lo specialista di cui hanno bisogno. Credo che questo poliambulatorio sia un tassello fondamentale all'interno del mosaico dell'offerta sanitaria, nella speranza che strutture del genere acquistino sempre più spazio e rilevanza". 

Il nuovo poliambulatorio Asl di Bari

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuova sede per la Asl di Bari: inaugurato il poliambulatorio di via Caduti di via Fani

BariToday è in caricamento