Giovedì, 29 Luglio 2021
Cronaca

La Società Gestione Bari 5 non ha mai smaltito rifiuti speciali nell'impianto di Conversano

Mai smaltito rifiuti speciali nella discarica di Conversano. E' quanto ha specificato in una nota la Società Gestione Bari 5 che gestisce il sito in provincia di Bari, in seguito alle accuse mosse dalla Procura di Bari che ha richiesto il sequestro preventivo delle vasche stesse.

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di BariToday

Conversano, 10 maggio 2013 - In relazione al recente provvedimento di sequestro preventivo che ha interessato le vasche di soccorso all'interno dell'Impianto per la produzione di Combustibile da rifiuti (Cdr) di Conversano e alle notizie successivamente pubblicate dagli organi di informazione, la Società "Progetto Gestione Bacino Bari Cinque S.r.l.", affidataria del pubblico servizio di gestione del sistema impiantistico per rifiuti solidi urbani dei 21 Comuni compresi nell'ex Bacino Bari Cinque precisa quanto segue:

La società "Progetto Gestione Bari 5", costituita il 7 dicembre 2011, non ha mai smaltito rifiuti speciali nelle vasche di soccorso dell'impianto per la produzione di combustibile da rifiuti di Conversano, come sostenuto dalla Procura di Bari che ha richiesto il sequestro preventivo delle vasche stesse.

L'accusa di illecito amministrativo si basa sul rinvenimento, all'interno di una delle vasche, di 13 rifiuti normativamente definiti "speciali", tra cui 2 batterie d'auto, 3 gomme d'auto e 2 siringhe di uso domestico, a fronte di migliaia di tonnellate di rifiuti trattati fino ad oggi per la biostabilizzazione e la produzione di combustibile da rifiuti. Va precisato che si tratta di "vasca di servizio e soccorso" proprio in quanto deve accogliere i rifiuti provenienti dalla raccolta comunale in caso di fermo dell'impianto per guasto o manutenzione: è quindi possibile che i rifiuti conferiti scorrettamente nei cassonetti comunali vengano rinvenuti tal quali in discarica, sia pure in quantità minime, se non irrisorie.

La Società "Progetto Gestione Bari 5" è a disposizione della Magistratura, nella quale ripone la massima fiducia, al fine di chiarire al più presto tale equivoco.

Per favorire il rapido ripristino della piena funzionalità dell'impianto e garantire gli enti committenti, la Società ha anche conferito apposito incarico a tecnici ed esperti di fama nazionale, al fine di valutare - congiuntamente alla Magistratura e alla Regione Puglia - la possibilità di incrementare ulteriormente il grado di sicurezza dell'impianto, in modo da fugare ogni dubbio sulla totale assenza di rischi ecologici.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Società Gestione Bari 5 non ha mai smaltito rifiuti speciali nell'impianto di Conversano

BariToday è in caricamento