Street art e un grande murales per riqualificare il muro del parco Gargasole: "Rigenerazione creativa"

Il progetto sarà avviato nei prossimi giorni e coinvolgerà Pigment Workroom assieme a diversi ragazzi dei quartieri Carrassi e San Pasquale: i lavori termineranno a inizio giugno

Un grande murales per abbellire l'ingresso del parco Gargasole nell'area della ex Rossani di Bari: è il fulcro dell'iniziativa 'Garga', un laboratorio d'arte urbana curato da Pigment Workroom e sostenuto dal Rotary Club di Bari Castello, con il patrocinio del Comune di Bari. Il progetto ha l'obiettivo di sensibilizzare i giovani dei quartieri Carrassi e San Pasquale sull'arte di strada per vlorizzare beni pubblici e favorire l'aggregazione. I lavori cominceranno venerdì prossimo e termineranno ai primi di giugno. I giovani, selezionati con la collaborazione del Centro Servizi per Famiglie di Carrassi-San Pasquale, realizzeranno l'opera, seguiti dai tutor di Pigment, cambiando volto al muro situato all'incrocio tra via Gargasole e corso Benedetto Croce. Il tema conduttore sarà quello della natura, cercando di riprodurre sulla parete gli alberi piantati dai cittadini nel parco.

“A seguito della realizzazione dell’evento “Fronde” nell’ambito del percorso di rigenerazione creativa del Parco Gargasole - spiega Mario Nardulli di Pigment Workroom - si sono creati i presupposti per una nuova iniziativa all’interno del quartiere. Grazie al sostegno del Rotary Club Bari Castello, la nostra associazione ha avuto modo di incontrare giovani residenti del quartiere per avviare un nuovo laboratorio di arte urbana, che avrà come risultato la decorazione dell’edificio del laboratorio di dolciumi della Fam. Di Stasi su corso Benedetto Croce, che ha dato subito una risposta entusiasta al nostro progetto, data la costante presenza di scritte di tipo vandalico sulla loro struttura”.

“Il processo di rigenerazione creativa del Parco Gargasole sta generando una serie di azioni di cura non solo all’interno della ex caserma, ma anche nell’area circostante - ha aggiunto l'assessore cittadino all'Urbanistica Carla Tedesco -. È l’effetto moltiplicatore che ci proponevamo di ottenere quando abbiamo attivato questo progetto-pilota. Un effetto che coinvolge non solo la trasformazione dello spazio fisico, ma anche la dimensione sociale, educativa, creativa delle trasformazioni urbane. Il murales realizzato attraverso il laboratorio di Pigment in collaborazione con il Rotary club Bari Castello consentirà di segnalare la presenza del Parco da corso Benedetto Croce, contemporaneamente renderà alcuni ragazzi del quartiere protagonisti di un’azione di rigenerazione urbana. Sentire proprio lo spazio urbano è il primo passo per imparare ad averne cura”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Verso il Dpcm del 3 dicembre, tra ipotesi di nuove restrizioni e deroghe per i ricongiungimenti familiari

  • Scontro tra auto e bici sulla Statale 16 a Torre a Mare: muore ciclista 31enne

  • La Puglia 'promossa' da domenica? Dati Covid in miglioramento, si va verso la zona gialla

  • Tragico incidente sulla statale 16 a Bari: impatto tra auto e camion, muore donna

  • Investe ciclista sulla ss16 e fugge, arrestata pirata della strada: positiva all'alcol test

  • "Puntiamo alla zona gialla". Decaro: "Con misure meno restrittive per un Natale più sereno"

Torna su
BariToday è in caricamento