menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Lama Giotta ripulita da sabbie e detriti, dopo le mareggiate al via le operazioni di rimozione

Cominciati gli interventi per migliorare la 'sicurezza' dell'area invasa da materiale che facilitava il ristagno delle acque in caso di mare agitato o forti precipitazioni

Via i detriti che ostruiscono la foce di Lama Giotta: sono cominciate le operazioni di rimozione del materiale nell'area di Torre a Mare dove, in caso di piogge copiose e mareggiate, si formano ristagni di grandi dimensioni, un po' come avvenuto qualche giorno fa. Gli interventi dureranno alcuni giorni e vedranno anche l'installazione di paletti parapedonali per impedire la sosta delle auto in corrispondenza del canalone. Sarà anche ripristinato l'asfalto danneggiato, in modo da agevolare la viabilità sulla strada d'accesso ai locali dei pescatori: "

L'acqua invade la strada, in Lama Giotta c'è il mare

“Siamo stati qui in un precedente sopralluogo con il sindaco circa venti giorni fa - ha affermato l'assessore Giuseppe Galasso - e avevamo assicurato di intervenire per mettere in sicurezza il tratto terminale della Lama Giotta attraverso la rimozione dei grandi cumuli di materiali depositatisi nel corso degli anni. Questa mattina abbiamo cominciato con una serie di lavorazioni che hanno consentito di sbloccare il deflusso dell’acqua verso il mare mediante l’apertura di un varco negli accumuli esistenti. Subito dopo abbiamo avviato le operazioni di carico e rimozione del materiale presente, proprio per scongiurare il riformarsi di ristagni di acqua.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento