menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Da Ikea gli arredi urbani per riqualificare largo Albicocca: a San Valentino sarà la 'piazza dell'amore'

Il 14 febbraio si terrà l'iniziativa promossa nell'ambito del progetto "Ikea Bari - 10 anni d'amore": la multinazionale svedese donerà elementi di arredo urbano per la riqualificazione della piazza

Una piazza "dedicata all'amore e a tutti gli innamorati", in occasione di un gesto d'amore per la città: la donazione di arredi per riqualificare lo spazio urbano.

'Protagonista' dell'evento, che si terrà il prossimo 14 febbraio, giorno di San Valentino, sarà largo Albicocca, a Bari vecchia. Questa piazza è stata infatti scelta per l'iniziativa promossa da Ikea nell'ambito del progetto  “Ikea Bari - 10 anni d’amore”.

Nel pomeriggio il sindaco Antonio Decaro e l’assessora allo Sviluppo economico Carla Palone hanno incontrato i residenti della piazzetta, durante un sopralluogo a cui hanno partecipato i tecnici della ripartizione Sviluppo economico e i responsabili del progetto Ikea.

“Grazie al contributo di Ikea, il colosso svedese dell’arredamento che da 10 anni è a Bari - spiega il sindaco - abbiamo deciso di arredare una delle piazzette più belle di Bari vecchia. Un gesto d’amore per la nostra città che ha ispirato tante altre iniziative che presenteremo nei prossimi giorni e che ci auguriamo stimolino tutti i cittadini di Bari ad amare insieme a noi la nostra città. Questa sarà l’occasione per dedicare questa piazza all’amore e a tutti gli innamorati, che invitiamo a trascorrere San Valentino insieme a noi”. 

“Tutte le grandi multinazionali - prosegue Carla Palone - dovrebbero prendere esempio da Ikea che in questi anni ha creato un rapporto di fiducia con i consumatori baresi e che, in virtù di questo legame, oggi offre a tutta la città un segno concreto di attaccamento al nostro territorio”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Vaccini Covid, Lopalco: "Con limiti ad Astrazeneca dosi non utilizzabili per soggetti fragili, ecco perché somministrazioni ad altre categorie"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento