Giovedì, 13 Maggio 2021
Cronaca

Sfuggì al blitz della polizia, latitante georgiano arrestato in Ucraina

Dzhachvliani Lasha, 42 anni, ritenuto uno dei capi del clan georgiano Kutaisi, era sfuggito all'arresto nell'ambito dell'operazione "Shodka", condotta dalla Squadra Mobile di Bari e conclusasi nel giugno 2013

E' stato arrestato nei giorni scorsi dalla polizia in Ucraina Dzhachvliani Lasha, 42 anni, georgiano, ritenuto affiliato al clan Kutaisi.

Il 42enne era sfuggito alla cattura nell’ambito dell’operazione “Shodka”, avviata subito dopo l’omicidio di Tchuradze Revaz avvenuto in Piazza Moro a Bari nel gennaio del 2012 e conculsasi, nel giugno 2013, con l’esecuzione di un provvedimento restrittivo nei confronti di 16 componenti di un’organizzazione criminale transnazionale originaria della Georgia. Deve rispondere di associazione per delinquere ed estorsione aggravata.

L’uomo è stato rintracciato ed arrestato, ai fini estradizionali, il 12 maggio scorso, da personale dell’Interpol e dalla Polizia Ucraina, a Kiev, in seguito all’estensione in campo internazionale del citato provvedimento restrittivo. Dzhachvliani Lasha, “ladro in legge”, era ritenuto reggente del Clan Kutaisi in Roma ed in stretto contatto con il capo dell’organizzazione criminale Dzangveladze Merab.

Le attivita’ investigative svolte da questa Squadra Mobile in collaborazione con l’Interpol, dal giugno 2013 ad oggi, hanno consentito di trarre in arresto, in Belgio, Portogallo, Lituania e Germania, tutti gli autori dell’omicidio di Tchuradze (4 cittadini georgiani) e di gran parte dei componenti dell’organizzazione sottrattisi alla cattura.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sfuggì al blitz della polizia, latitante georgiano arrestato in Ucraina

BariToday è in caricamento