Cronaca

Latitante, rintracciato in un locale. In un'auto una pistola: arrestato

In manette Michele Mallardi, ritenuto vicino al clan Capriati e condannato per traffico di droga. Venerdì sera è stato riconosciuto in un locale da un poliziotto libero del servizio, che è riuscito a prendere la targa della sua auto. Così l'uomo è stato rintracciato e bloccato. E' stato anche trovato in possesso di una pistola

Condannato ad espiare una pena con scadenza nel 2024 per traffico internazionale di droga, era evaso dagli arresti domiciliari ed era latitante. Ma nella tarda serata di venerdì un poliziotto libero dal servizio lo ha 'intercettato'in un locale barese. Accortosi di essere stato riconosciuto, l'uomo si è allontanato approfittando della calca, ma l'agente, senza farsi notare, è riuscito ad annotare la targa della sua auto, facendo così scattare le ricerche.

Le Volanti sono così riuscite a rintracciare il 'fuggitivo', a bordo dell’auto, in zona Japigia. Da una perquisizione personale, estesa al mezzo, è emerso che il fermato, privo di documenti e di patente di guida, che ha inizialmente fornito false generalità, era in possesso di una pistola semiautomatica completa di caricatore con sei cartucce calibro 6.35 illegalmente detenuta, risultata rubata  in provincia di Matera nel 2013.

In manette, per i reati di porto e detenzione di arma comune da sparo, ricettazione, evasione dagli arresti domiciliari, false dichiarazioni sull’identità personale e sostituzione di persona, è finito Michele Mallardi, pregiudicato 40enne, ritenuto vicino al clan Capriati. Dopo l'arresto è stato condotto in carcere.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Latitante, rintracciato in un locale. In un'auto una pistola: arrestato

BariToday è in caricamento