Bando Amiu, "manca clausola sociale": a rischio 23 lavoratori della cooperativa 'Opera P'

Protesta delle maestranze, davanti a Palazzo di Città: l'impresa, che ha dato lavoro a persone con disagio sociale, si occupa da molti anni di diserbamento e pulizia ai lati di strade e marciapiedi

Ventitrè dipendenti di una cooperativa che si occupa, per conto dell'Amiu, di diserbamento e pulizia per le strade di Bari rischiano di restare a casa, da metà novembre, quando il servizio verrà assegnato a una nuova azienda con un bando in cui non è prevista la clausola sociale per consentirne un'automatica assunzione: è la storia dei lavoratori di 'Opera P', cooperativa costituita nel 2002 grazie a un progetto in cui vennero coinvolte persone con disagio sociale, tra cui ex detenuti, protagonisti di un percorso importante di reinserimento nella società.

L'appalto dell'Amiu, del valore complessivo di circa 410mila euro, prevederà l'assegnazione del servizio per 12 mesi (con proroga, alle stesse condizioni, di altre sei) a una nuova azienda che non sarà obbligata a integrare i 23 dipendenti ma a ad assumere le maestranze "qualora - si legge nel bando - abbia l'esigenza di disporre di ulteriori risorse umane rispetto a quelle già presenti nella sua organizzazione". Una vera e propria doccia fredda per i lavoratori, da anni retribuiti con circa 500 euro al mese per effettuare giornate lavorative di circa 4 ore. Per questa ragione, questa mattina, una delegazione ha protestato davanti Palazzo di Città, chiedendo di essere ricevuta dal sindaco Decaro, impegnato, però, in una riunione a Roma. Non è escluso, però, che i lavoratori possano rivolgersi alla Prefettura e al procuratore della Repubblica del capoluogo pugliese: "Cosa dobbiamo fare? - racconta un dipendente di Opera P - Tornare a rubare? Abbiamo cambiato vita grazie a questo impiego e non vogliamo ritornare indietro".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, in Puglia undici nuovi casi: cinque contagi registrati nel Barese, i pazienti positivi salgono a 170

  • Coronavirus, la Puglia registra 23 nuovi casi. Tre positivi nel Barese: "Due già in isolamento, un altro paziente arrivato da fuori regione"

  • "Il Covid colpisce anche d'estate. Sbagliato salutare con baci e abbracci": l'infettivologa invita a non abbassare la guardia

  • Come eliminare il grasso in eccesso? Gli specialisti di Bari usano... il freddo!

  • Sette nuovi casi di Coronavirus in Puglia (su oltre 2200 test): tre sono in provincia di Bari

  • Temporali in arrivo nel Barese: la Protezione civile lancia l'allerta meteo gialla

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BariToday è in caricamento