menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Controlli della Finanza nei salottifici, scoperta azienda con 73 lavoratori in nero

Gli accertamenti delle Fiamme Gialle in alcune ditte del settore del mobile imbottito nell'area murgiana: in un caso sono stati scoperti 73 operai irregolari e il mancato pagamento delle imposte per quasi 100mila euro

Attraverso l'impiego di una società "terzista", che assemblava il prodotto finito per il committente, evitava di fatturare la maggior parte della lavorazione, utilizzando anche manodopera irregolare o in nero. Era questo, secondo quanto accertato dai finanzieri del Nucleo Polizia Tributaria di Bari, il sistema di evasione adottato da un'azienda di poltrone e di divani dell'area murgiana.

La scoperta è stata fatta nell'ambito di una serie di controlli presso imprese murgiane del settore del mobile imbottito.

Nell'azienda in questione, ben 73 dipendenti sono risultati "in nero". Inoltre sono state rilevate retribuzioni irregolari caratterizzate dal sistema dei compensi "fuori busta". L’attività ispettiva, oltre alle numerose violazioni in materia di lavoro, ha permesso di contestare l’omesso versamento delle ritenute sugli stipendi irregolarmente corrisposti ai lavoratori per oltre 15.000 Euro, nonché l’evasione all’ IVA e alle imposte dirette per oltre 80.000 Euro di imponibile e 18.000 Euro di Iva.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento